sabato 17 novembre 2012

QUALCHE ADDOBBO NATALIZIO...

Di solito l'arrivo del Natale mi mette tanta euforia...
Ho scoperto che sul web si trovano tantissimi spunti per realizzare un'infinità di decorazioni...Però ogni tanto anche andare sul "classico" non è male....
Quando ero piccola e nella classe facevamo l'albero di Natale, spesso lo abbellivamo con delle scatoline incartate con la carta da regalo.. Tanti piccoli regalini (finti) appesi all'albero...
Questo è proprio quello che ho fatto oggi mentre aspettavo la mia amica Emanuela...
Avevo davanti a me una scatolina della crema per il viso e ho deciso di decorarla per il mio albero.
Con il cartoncino verde e rosso ho foderato i lati della scatola e con un nastrino dorato ho rifinito il bordo.
A questo punto con la colla a caldo ho applicato un po' di tutto su ogni lato della scatola.
Pezzetti di stoffa, bottoni foglioline e fiorellini... A ME PIACE..


....E queste sono ancora più semplici...Con i cartoncini avanzati e le forbici zig zag e un po' di fantasia... 

"PALLA" DI LECCA LECCA


BUONGIORNO!
 
Vi starete chiedendo che cosa sia questa meraviglia di colore...
Tanto tempo fa la mia primogenita tornò a casa dall'asilo nido con un piccolo lavoretto: una lecca lecca circondata da un cartoncino a forma di fiore...
Devo dire che la cosa, nella sua semplicità mi è piaciuta TANTISSIMO e in occasione della festa per i 7 anni della stessa bella bimba ho pensato di PERFEZIONARE QUESTA IDEA..
Questa nella foto invece è per il compleanno di ALICE una piccola amica...
Occorrente: SCATOLA DI CARTONE, CARTONCINI COLORATI, FORBICI, MATITA E LECCA LECCA ASSORTITI.
Ho preso una scatola poco più grande di quella delle scarpe (da adulto) ma con la base quadrata. Ho foderato la scatola con un foglio grande in tinta unita, in questo caso BIANCO in modo che, man mano che vengono tolti i lecca lecca, non si veda la "pubblicità" o le scritte sulla scatola.
Si possono scegliere tati colori oppure nel mio caso solo 2: FUCSIA E VIOLA. Dai cartoncini di questi due colori ho ricavato tanti fiori a 5 petali facendo attenzione che il centro fosse spazioso.
Li ho disegnati a mano libera senza fare troppa attenzione a farli venire uguali oppure precisi, anzi, vi dirò di più, PIU' SONO DIVERSI E PIU'SONO BELLI.
Al centro di ogni fiore ho fatto un buco con la matita e ci ho infilato il lecca lecca.
Sulla scatola ho fatto dei buchi con un punteruolo e poi ho iniziato ad inserire i lecca lecca mischiando i colori il più possibile.
TROVO CHE SIA UN'IDEA DI GRANDE EFFETTO per rendere particolare il buffet di una festa di bambini.
Quando si è trattato della festa di mia figlia, avevamo scelto il rosa ed il verde. La festa è stata fatta nella sala parrocchiale e anche la sala è stata decorata il più possibile con questi colori: palloncini, tovaglia, bicchieri e tovaglioli... GUARDATE UN PO'!



venerdì 9 novembre 2012

PORTA BUSTE DA PARETE

POST velocissimo prima di andare a prendere una delle mie pargolette a scuola...
Cos'è l'oggetto misterioso?
UN PORTA BUSTE di plastica da parete...
Sono sposata da un po' e presa dallo shopping convulsivo, ho comprato tutto MA PROPRIO tutto quello che credevo mi sarebbe servito..
Questo porta buste era davvero insipido....Celeste chiaro, di plastica, niente di speciale! Dopo tanti anni mi è ricapitato sotto mano...Perchè comunque poi in effetti non l'ho mai appeso e adesso eccolo trasformato in un oggetto degno di considerazione!
PROCEDIAMO.
Prima di tutto ho pulito la superficie con l'alcool per "sgrassarla bene" e fare aderire bene la CEMENTITE.  Almeno un paio di strati e se vogliamo un oggetto più rifinito verniciamo con la base anche il retro.
Stendiamo il colore acrilico verde salvia e lasciamo asciugare.
I tempi di asciugatura sono variabili.
D'estate bastano 10 minuti ma di questi tempi più lasciamo ad asciugare, meglio è.
Appena asciutto il verde "sporchiamo" la superficie con una spugnetta bagnata di acqua e di un colore acrilico scuro,  nero, grigio, terra etc...
Meglio non essere precisi...MEGLIO NON ESSERLO AFFATTO.
In questo caso ho scelto dei disegni sfumati, floreali, li ho ritagliati non perfettamente perchè tanto lo sfondo dovrebbe rimpiazzare le differenze di colore.
Bagnamo un pochino i disegni e li incolliamo con la solita miscela di acqua e colla vinilica.
Lasciamo asciugare la colla  e se il risultato ci soddisfa completamente procediamo con la LUCIDATURA FINALE con Flatting o vernice Spray trasparente.ORA SCAPPO!!!!!

sabato 3 novembre 2012

PORTA TOVAGLIOLO RAFIA...



E' da diverso tempo che cerco di farmi venire un'idea carina per riciclare i ROTOLI DI CARTA IGIENICA ....Eccone una!
Avevo da parte della RAFIA che mio padre utilizzara x legare le piante...Diversi rotoli che avevo messo da parte in attesa di un'idea ed ecco cosa ho pensato: dei porta tovaglioli decorativi per apparecchiare in modo originale oppure per distinguere il proprietario del tovagliolo di stoffa dopo averlo usato la prima volta.
Secondo me è importante capire che tanti gesti quotidiani danneggiano il nostro Pianeta...
Utilizzare solo tovaglioli di carta, su base annua, oltre a diventare una spesa, causa uno spreco incredibile di carta... Poi non so voi, ma a me non ne basta mai uno solo quindi se ne sciupano sempre di più.
Quasi tutte le tovaglie hanno in coordinato i tovaglioli e, a meno che non ci piaccia fare il bagno nel RAGU', di solito possono essere utilizzati per almeno 3 o 4 volte...
Torniamo al progetto.
Ho preso il rotolo di cartone e l'ho schiacciato per tagliarlo più dritto possibile, prima lo tagliamo a metà e poi ogni metà in due. Otteniamo 4 rotolini di cartone.
Gli diamo di nuovo la forma con la mano e poi cominciamo a foderarli di RAFIA, più o meno strati a seconda del risultato che si vuole ottenere.
Alla fine, fermiamo il filo di rafia con un punto di COLLA A CALDO.
Infine, sul punto dove è finito il filo, applichiamo una decorazione a piacere: può essere un bottone, un fiorellino, un fiocchetto...Insomma qualsiasi cosa vi piaccia. Inoltre si possono fare tematici, per esempio per una cena di Halloween possiamo applicare un disegno di una zucca, a Natale qualche motivo natalizio etc...
Carini anche come segnaposto, per esempio possiamo applicare un cartoncino con su scritto il nome del nostro ospite.
Le soluzioni sono infinite, per esempio al posto della rafia possiamo usare dei nastrini, delle strisce di stoffa...ALLA PROSSIMA!

giovedì 1 novembre 2012

VASSOIO DA BAR



 Andato bene Halloween???...
Io mi ero organizzata con le mie   bimbe ma alla fine ci ha pensato l'acquazzone a tenerci a casa..
Oggi, 1 Novembre, mi aspetta una giornata simpatica spero...
Comunque quel giorno di festa in mezzo alla settimana lavorativa fa sempre piacere!
Un po' di relax ed ecco un altro lavoretto.  ANZI DUE...
Mi piacciono molto i vassoi che usano nei bar perchè hanno il bordo alto e sono resistenti..
Questi nelle foto sono di LATTA.
In uno c'era la pubblicità della TUBORG  e
nell'altro della NASTRO AZZURRO...
Come procediamo?
Ormai rischio di diventare monotona ma "PER QUELLI CHE SI FOSSERO SINTONIZZATI SOLO ADESSO"....
Si comincia con una base di CEMENTITE che fa da "aggrappante" per i colori successivi.
Io di basi di cementite ne ho date 3 perchè in trasparenza si vedeva la stampa del vassoio.
Sul vassoio con i girasoli, all'interno ho passato una mano di celeste poi ho passato uno strato di COLLA VINILICA diluita con acqua e, aiutandomi con un pennello con le setole sintetiche, ho steso per intero un tovagliolo decorato. Appena asciutto, sui bordi, con i colori acrilici, ho continuato il disegno del tovagliolo.
Sul vassoio con le zucche, ho dato un fondo scuro e appena asciutto ho passato un sottile strato di vernice CRACKLE' e fatto asciugare.
Questa del crackè è una tecnica simpatica che approfondirò perchè da degli effetti davvero belli.
Appena asciutta la vernice crackè, ho steso il colore acrilico RAME, attenzione al verso che si da con il pennello perchè le CREPE usciranno in base a quello..
Rimettiamo ad asciugare e appena pronto, sempre con la colla vinilica diluita, applichiamo il disegno...In questo caso le zucche.
Su entrambi i vassoi, per finire, proteggere, rendere impermeabile e lavabile, TANTI STRATI DI FLATTING, anche sul retro. BUON LAVORO! E BUON GIORNO DI FESTA!

domenica 28 ottobre 2012

DECORAZIONE PER ALBERO

Eccomi ancora...Il Natale mi ispira...
Occorrente per questa decorazione sono: 2 TAPPI DI BARATTOLI DI VETRO, abbastanza grandi; NASTRINI, motivi NATALIZI di carta, COLLA A CALDO, COLLA VINILICA, GLITTER, VERNICE LUCIDA FINALE..
Seguendo la lista dei componenti sembra un "lavorone" ma non è così.
Prendiamo 2 tappi da conserva...Normali, non quelli "4 stagioni"..per capirci..
Diamo sui tappi una base di acrilico BIANCO, o più di una, se sono colorati e quindi la stampa si potrebbe vedere in trasparenza.
Appena asciutta la base, con la solita tecnica del decoupage, applichiamo con la miscela di acqua e colla vinilica, i disegni natalizi su ogni tappo e, mentre la colla è ancora fresca, applichiamo i glitter attorno al disegno. ADESSO LUCIDIAMO IL TUTTO CON VERNICE DI FINITURA.
Appena asciutti incolliamo i tappi l'uno all'altro con un po' di colla a caldo.
A questo punto foderiamo la circonferenza con un nastrino più o meno dello stesso spessore del bordo che si è creato sempre con la colla a caldo e,  alla fine creiamo un occhiello abbastanza lungo che servirà per appendere la nostra decorazione all'albero ma anche ai pomelli di una credenza....
Infine, sempre con la cara colla a caldo applichiamo ancora un fiocchetto alla base dell'occhiello, così fra l'altro non si vedranno eventuali sbavature di colla.  E BUON NATALE!!!

sabato 27 ottobre 2012

L'ANGELO DI NATALE...

ECCOMI!!!!
 Quanto mi è mancato il mio blog!
Allora...scherzando e ridendo..Ecco che si avvicina quel meraviglioso PERIODO NATALIZIO...L'Autinno è ormai arrivato e si sente quel profumo di legna bruciata nei camini...Almeno...Da me che abito in campagna!
Oggi diluvia e se non ci fossero le mie NANEROTTOLE in giro x casa, sarebbe la giornata ideale per la CREATIVITA'!
Questa scatola è semplicemente a forma di stella, è di legno ed è molto simpatica...
Sinceramente ci ho messo un po' per decidere come decorarla, non mi andava di farla troppo
semplice, scontata...
La base è VERDE ACQUA poi, sul coperchio ho fatto delle sfumature color TERRA e BIANCO ed ho poi aggiunto l'angioletto che sembra "cadere dal cielo"...
Tocco finale, i GLITTER DORATI che danno il tocco natalizio...
Alla fine ho decorato solo il coperchio e quindi ho pensato di mettere all'interno un angioletto che sembra svegliarsi con la luce che entra quando apriamo la scatola...
L'interno della scatola ho preferito lasciarlo al naturale, color legno chiaro... PER FINIRE, come al solito, una vernice di finitura...Trasparente, lucida, opaca....
Mi sembra di vedere questa scatola stellare sopra le mensole dei caminetti, sotto l'albero, su un tavolino in salotto, piena di cioccolatini o torroncini....

venerdì 5 ottobre 2012

CAPEZZALE CON ANGIOLETTI

Capezzale con Angioletti (€ 10,00)
E allora.... Di nuovo operativa... Una settimana stancante questa... Lavori a casa, pittori, idraulici...CAOS! E per non farci mancare nulla piscina, impegni lavorativi e nottate in bianco per la mia piccolina con la tosse!!
E' anche stata la settimana con la festa dei nonni che coincide con la festa degli angeli custodi.
Ecco allora il lavoretto adatto che consiglio alla mia AMICA CARMEN che non legge MAI questo mio angoletto e poi mi chiede i consigli! Proprio vero il detto "nessun profeta in patria"...
Questa tavoletta è 8x20 cm e l'ho comprata dal.....CINESE! Non so bene a che cosa servano queste tavolette anche perchè non erano incartate, non hanno buchi da far pensare ad un tagliere ed hanno una forma singolare per essere utilizzate ad esempio come dei sottopentola...BOH!
Forse aspettavano me per diventare dei piccoli CAPEZZALI, per esempio come regalo di nascita o per nessun motivo!!
Dunque: Sono stata al negozio, ho lasciato 0.80 euro al Cinese e mi sono portata a casa questa tavoletta, l'ho dipinta per intero con la CEMENTITE AD ACQUA e poi tutta di MARRONE SCURO.
Un lato è rimasto così mentre sull'altro ho comunciato a fare sfumature con il BEIGE, con il BIANCO, ROSA...La tecnica è quella del DECOUPAGE PITTORICO. Ho preparato quindi lo sfondo posizionando di tanto in tanto gli angioletti per vedere l'effetto.
Fra l'altro, qualche giorno fa sono stata in gioielleria ed ho visto un capezzale rotondo con lo stesso angioletto che ho messo io e in più c'era una fiorellino d'argento con la marca.....COSTO DEL CAPEZZALE 40 EURO!!! E l'angioletto era anche ritagliato male!!
Comunque GIUDICATE VOI!
Dopo avere trovato la giusta sfumatura ho finalmente incollato gli angioletti pensierosi... Per finire come al solito diversi strati di vernice trasparente....BUON WEEK END!

domenica 30 settembre 2012

APPENDINO - QUADRETTO

Eccomi!!!!!!!!!! Sinceramente credevo fosse più semplice mantenere questa specie di DIARIO... Del resto, la vita di una MAMMA è davvero incasinata! Chi è mamma lo sa! E non ci sono santi!
Passiamo al lavoretto di oggi...
Dal mio falegname qualche tempo fa mi ero fatta fare delle tavolette per esercitarmi con il decoupage pittorico...Poi mi sono avanzate e allora sto cercando di inventarmi qualche oggettino simpatico..
Questa semplice tavoletta diventa d'effetto e può essere simpatica come porta strofinacci in cucina o come porta chiavi.
Ho steso come al solito una base di CEMENTITE AD ACQUA poi ho provato a fare degli strati di colore acrilico cercando la tonalità che mi piaceva: ho passato uno strato di fucsia, poi marrone, poi bianco facendo delle pennellate irregolari ed imprecise. Alla fine ho incollato l'immagine floreale che racchiude un po' tutti i colori stesi...
Appena finito, ho steso la solita vernice trasparente...Meglio 2-3 strati per una questione estetica e per ridurre al minimo il dislivello tra disegno e colore.
Alla fine ho incollato la bacchetta di legno con i gancetti.  TUTTO FATTO! Io ce l'ho in cucina e ci appendo un po' di tutto... SIMPATICA IDEA REGALO! BUON LAVORO!

domenica 16 settembre 2012

AGENDA ETNICA

Eccomi di nuovo, del resto mi devo fare perdonare per la lunga assenza...
Nella mia panic room ho anche l'asse da stiro e poi il PC sulla scrivania, adesso dovrei stirare ma invece di usare il MOUSE A VAPORE (mio nuovo appellativo x il ferro), vi lascio un post!
Al lavoro, un giorno è passato un rappresentante e mi ha lasciato un'agenda...Giustamente una di quelle con la pubblicità dell'azienda, fra l'altro oggi se ne vedono sempre meno...Qualche banca ancora le fa ma comunque con la crisi che c'è si tagliano di sicuro gli omaggi.... Comunque, questo simpatico ragazzo mi ha dato questa agenda...Carina, banale...Boh!  Alla fine mi sono detta "Ora la modifico"...Ho trovato un foglio di carta da decoupage etnico e mi è piaciuto soprattutto perchè è stato facile tagliare le varie sezioni e comporle come un puzzle.
Il procedimento è sempre lo stesso. Prima di tutto una base per coprire più possibile la scritta prestampata, soprattutto se c'è un minimo di rilievo.
Poi base di colle vinilica e tanta pazienza per comporre questo puzzle di colori.
Per finire flatting per decoupage...
Poi con questa tecnica ho fatto anche altre agendine da borsetta che mi avevano regalato in un bar..davvero carine! BUONA DOMENICA! Adesso vado dal Mouse a Vapore!!

sabato 15 settembre 2012

BARATTOLO DI NUTELLA DA 5 KG!!


Scusate ancora per l'assenza...L'inizio della scuola, preparativi vari, bei film in tv... Insomma sono stata impegnata! Eccomi allora con questo goloso riciclo! I miei cognati, per motivi di lavoro, acquistano a volte la Nutella nel barattolo da 5 KG!! Una vera goduria. Un anno, a fine estate ne hanno dato un barattolone anche a me e il mio dietologo li voleva denunciare... Secondo me, se non ci sono problemi di linea, questa cosa qui è il più grande ANTIDEPRESSIVO al mondo! Capisco che potrebbe sembrare un "panegirico" della Nutella, questo post ma infondo chi non la ama!???? Anche se qualche volta ho incontrato persone che hanno avuto il coraggio di affermare.."...Io preferisco la marmellata"...Ma chi ci crede? Comunque se siete stanchi del/della fidanzato/a, comprate un barattolo come questo e non avrete bisogno di  nessuno!!! Scherzi a parte, veniamo alla mia BISCOTTIERA NUTELLA! Al momento dentro casa mia ce ne sono almeno 4 di questi barattoli, in uno ci ho messo la "cera pongo" delle bimbe, in un altro le macchinine, in un altro ancora i colori e l'ultimo eccolo qui, è quello nella foto e fa da biscottiera. La tecnica è semplicemente quella del decoupage classico. Prima di tutto una base di CEMENTITE AD ACQUA sul fondo da dipingere. Per esempio io non ho colorato il bordino dove va il coperchio. poi semplicemente mettendo il barattolo a testa in giù, si passano diverse mani di colore acrilico. Quanti strati, dipende dal colore. Di questo verde sono bastate 3 passate ma se fosse stato giallo o rosa o comunque un colore chiaro, ce ne sarebbero volute almeno altre 2.
I ritagli applicati con la mistura di COLLA VINILICA e ACQUA, sono stati ritagliati da un foglio di carta regalo che avevo, mi sono piaciuti tanto perchè sono coloratissimi e vivaci, adatti anche per mettere il barattolone in una stanza di bambini.
Per finire uno strato di VERNICE SPRAY TRASPARENTE passato in modo compatto.
Come ho già detto x il barattolo di patatine...C'è sempre un buon motivo per mangiare la Nutella!
 
 
 

venerdì 31 agosto 2012

SEGNAPOSTO - CALAMITA

Scusate l'assenza di qualche giorno... Impegni, visite, commissioni, stanchezza...Anche una WONDER WOMAN come me, ogni tanto deve ricaricarsi...
Qualche tempo fa quando ho pubblicato il POST dei barattolini dell'omogeneizzato che diventano PORTA CANDELA, ho accennato al fatto che spesso il tappo del barattolino in questione si deformi e quindi poi non si possa più utilizzare per lo scopo per il quale era stato creato...
Ho pensato a questa soluzione...
Andiamo incontro al Natale e allora perchè non inventare dei segnaposto dedicati...
Il tappo è stato verniciato sia dentro che fuori, con diverse mani di CEMENTITE AD ACQUA.
Ho steso alla fine quelli che secondo me sono dei colori natalizi...VERDE, ROSSO ACCESO E PANNA, anche in questo caso, più strati possibili finchè non si ottiene un colore compatto al punto giusto.
Con la COLLA VINILICA ho applicato dei motivi natalizi e fatto asciugare.
Prima di passare alla lucidatura finale, una spruzzata di GLITTER.
Infine lucidare il tutto con VERNICE SPRAY TRASPARENTE.
L'idea mi piace e penso ad una tavola apparecchiata per il Natale con dei tovaglioli natalizi e magari, vicino ai bicchieri o al tovagliolo, questo "medaglione" decorativo... Una volta terminata la serata, i nostri ospiti potrebbero portarlo a casa come ricordo della serata...E QUI SCATTA L'ALTRA IDEA.... Su E-Bay ho comprato delle simpatiche calamite ma giustamente anche se applicate sul retro del tappo, non riescono ad agganciarsi al frigorifero quindi, con la COLLA A CALDO ho incollato un tappo di plastica sul retro del tappo e sul tappo stesso ho incollato la calamita.
Il nostro segnaposto natalizio, diventa così una calamita da attaccare in cucina, sul frigorifero, in ufficio, sulle lavagne MEMO etc...
Io non so i vostri figli ma le mie ne hanno mangiati di vasetti e quindi le possibilità sono davvero tante!!!
Oltre al tema natalizio, i segnaposto possono avere i temi più diversi e addirittura possono diventare dei piccoli PORTA FOTO (tessera) da attaccare al frigo. BUON LAVORO!

domenica 26 agosto 2012

PIATTO DI VETRO...AL RISO...

 Mi piacciono molto i piatti decorativi...Quelli da appendere, da esporre, da utilizzare come svuotatasche...
Questi piatti sembrano molto sofisticati ma in realtà, da quando mi occupo di decorazione, per me sono stati i progetti più semplici da realizzare.
I piatti di vetro li avevo comprati anni fa su E-BAY e li ho conservati fino a qualche giorno fa...
Come di evince dalle varie foto e dai vari post, amo le magnolie ed in particolare questa carta che le riproduce (piatti sfondo verde).
Scegliete prima di tutto lo stile che volete dare al piatto ed in base a questo scegliete il disegno da applicare.

Ritagliate il disegno e applicatelo bene bene con la colla vinilica diluita, sul retro del piatto cercando di centrarlo bene.
Il tempo per essere precisi c'è perchè grazie alla colla il disegno scivola facilmente.
Bisogna fare attenzione alle bolle di aria e colla che si formano fra disegno e vetro e schiacciarle bene con le dita "a spatola"... (E' più facile ed istintivo farlo che spiegarlo).
Appena la colla avrà "tirato" un po', foderate il retro di tutto il piatto con la CARTA DI RISO, con la stessa procedura  e accuratezza usata per applicare il disegno.
Mentre stendete la carta di riso, fermatela gradualmente con il pennello bagnato di colla. Aderisce subito e per bene.
 Appena il piatto sarà perfettamente foderato, ritagliate con le forbicine o con un taglierino la carta in eccesso e il gioco è fatto!
Io per sicurezza, ho passato diversi strati di colla, almeno 4 in modo da compattare bene il tutto.
VISTO CHE è SEMPLICE!!!! Provare prego....

venerdì 24 agosto 2012

TAPPI CHIUDI-SACCHETTO

Eccomi qui!
Che dire di questa idea....Che purtroppo non è mia.... L'ho vista sul web ed ho provato subito a realizzare questi tappi variopinti...
Conto di mettere altre foto al più presto anche perchè mi sono venute altre idee su come decorarli e non vedo l'ora.
In questi 4 tappi ci sono 40 minuti di lavoro ma il difficile (x me) è tagliare i tappi dalla rispettiva bottiglia, cercando di conservare meno "collo" possibile.
Io poi ho fatto scaldare un pochino il bordo trasparente sul fornello per farlo ammorbidire e provare (ustionandomi) a modellarlo un po'.
Dalla foto mi sembra facile capire come si utilizzano e devo dire, sono efficaci.
Per farne ancora devo aspettare di avere altri tappi...L'ideale sono quelli grandi, dei succhi di frutta, delle bottiglie di the, delle bottiglie di latte... Del resto ora come ora sarebbe sciocco mettersi a bere porcherie x avere i tappi... Devo dire, anzi RIDIRE che amo fare dei lavoretti con materiale di scarto...Come ho detto giorni fa, aumenta la mia autostima...
Qui ho utilizzato ritagli di stoffa, colla a caldo, fiori dei sacchetti di confetti, nastrini e perline...
Ho visto che c'è chi li fa a forma di dolcetto o di fruttino...BELLISSIMI! Proviamo.....Ah, pensavo che infondo anche questi tappi si possono utilizzare come segnaposto e dopo aver mangiato, gli ospiti possono portarseli a casa... Intanto, cominciate a mettere da parte "colli e tappi"....

giovedì 23 agosto 2012

BARATTOLO DI PATATINE



Ecco un'altra simpatica idea per fare qualcosa di carino riciclando un pacco di PRINGLES!
Facciamo una bella scorpacciata (in compagnia) di patatine e conserviamo il tubo di cartone.
All'inizio ero perplessa perchè mi sembrava un po' morbido ma invece è perfetto.
Passate 2-3 mani di base bianca....Quello che avete...Acrilico bianco, base per decoupage o cementite, vernice spray...Senza problemi.
Fate asciugare bene e poi scegliete un colore di base.
Io ho scelto un verde intenso.
Non vi scrivo numero e marca dell'acrilico usato perchè spesso i miei colori sono frutto di "miscugli" fatti da me!
Anche qui almeno 2 strati e poi, con una spugnetta leggermente sporca di acrilico color TERRA, tamponate il tubo per antichizzarlo un po'


 Passiamo al "soggetto". A me piaceva questa damina "vittoriana" con l'ombrellino....Mi raccomando, fate asciugare bene il colore prima di stendere colla, disegno e ancora colla vinilica....Se il colore non è bene asciutto, il pennello di colla se ne trascina un pò sul disegno e, per dirla in termini tecnici,.....VIENE UNO SKIFO!
In questo caso la mia damina avrebbe avuto un colorito verdognolo....
Di colla vinilica almeno 2 strati compatti e, una volta che si è asciugato tutto, passate due strati di VERNICE FINALE TRASPARENTE (anche spray).
Non mi sembra il caso di passare il FLATTING perchè il cartone si appesantirebbe troppo.
Che ci facciamo adesso?


Io ho pensato: scatola porta colori, porta uncinetti, porta bottoni, porta grissini (per non farli rovinare quando il pacco resta aperto) etc... Comunque OGNI SCUSA E' BUONA PER MANGIARE PATATINE!!!

lunedì 20 agosto 2012

BARATTOLI E ANCORA BARATTOLI....
Che giornate calde... Per fortuna che posso rintanarmi senza uscire e mi risparmio l'afa...
Voglio completare un po' il post sul barattolone della nutella con altre foto sullo stesso genere perchè le idee sono davvero tante!



Quanti bei regali da un momento di creatività... Vedete un po' se vi piacciono!

mercoledì 15 agosto 2012


VASETTI PORTA CANDELA
Che bello che bello RICICLARE....Secondo me aumenta l'autostima! Riuscire a fare qualcosa di bello con le proprie "manine" ti fa esaltare da pazzi....Poi mi direte...
Cosa sono questi??? I vasetti "grandi" degli omogeneizzati di mia figlia...Sarebbero perfetti per mettere sughi e pesto alla genovese monoporzione nel freezer ma a volte, il tappo si rovina e non si riescono più a chiudere... E che ci possiamo fare allora???
Anche senza decorarli io li ho sempre utilizzati in estate per mettere le candele alla citronella in giardino...Fanno anche una bella atmosfera ma così vestiti secondo me vanno ancora meglio.
Anche qui non c'è molto da spiegare...Solo da copiare l'idea quando si vuole apparecchiare in modo simpatico oppure creare un "segnaposto" Anche qui laccetti, cordoncini, fiori, perline e fantasia e ....Vorrei dire COLLA A CALDO....Ma meglio di no...
Una bella tavolata di amici ed i miei sfiziosi portacandela in bella mostra...Candelina tea light profumata e tanta atmosfera MA...Dopo una mezz'ora mi crolla tutta la decorazione.....MEGLIO EVITARE IN QUESTO CASO LA COLLA A CALDO CHE.....SI SCIOGLIE! Fate voi allora...Super Attack, artiglio....Se ne conoscete altri tipi resistenti al calore fatemi sapere!

martedì 14 agosto 2012

CENTRINO PORTA ORECCHINI
Questa non è tutta "farina del mio sacco"...Ringrazio la mia amica Angela che mi torna spesso in mente e che adoro anche se non ci vediamo spesso. L'idea è sua...Nella sua cameretta da "pischella" aveva un centrino tipo questo, appeso al muro e aveva appeso tutti i suoi orecchini proprio così... Ovviamente adesso bisogna trovare un angolo della casa dove possa stare bene...Io ho un piccolo studio tutto x me e questo centrino non ci sta assolutamente male! Mi sembra un'idea simpatica anche per riciclare quel centrino che non sapremmo dove mettere...


domenica 12 agosto 2012


MOLLETTE CHIUDI-PACCO...
Eccomi ancora qui pensando di fare qualcosa di utile "per il mondo"...UTILE non lo so! Di sicuro di simpatico!
Questa idea mi è venuta così per caso perchè trovavo sempre dei bottoncini carini in giro x casa, magari anche quelli che mettono in più insieme ai vestitini dei bambini etc... Qualche volta poi capita di "smontare" qualche sacchetto dei confetti e non si sa cosa fare con quei nastrini così corti e con quei fiorellini decorativi....BEH ECCO LA RISPOSTA...
Qui posso spiegare davvero poco perchè non c'è uno schema da seguire,  basta la fantasia (come sempre) ed un  pizzico di senso estetico... E poi ovviamente LA COLLA A CALDO!
Le mollette più carine secondo me, sono quelle di legno ma nei supermercati ultimamente ne ho trovate anche di plastica, colorate con delle belle tonalità... Ovviamente io le ho chiamate "chiudipacco" ma si possono usare per chiudere i pacchi di pasta aperti, per dividere fogli e appunti sopra una scrivania e (cosa che a me piace molto) anche come segnaposto a tavola utilizzandole per fermare il tovagliolo... La spesa è davvero minima e si possono abbinare alla tavola, alla ricorrenza e di sicuro sono d'effetto!

sabato 11 agosto 2012

PORTA CAFFETTIERA
Ed ecco un'altra idea per riciclare le mattonelle rimaste dopo avere rinnovato la cucina, il pavimento etc..
Questa "gallinella" serve per posare sul tavolo la caffettiera o la teiera per non fare bruciare tavolo o tovaglia... L'idea mi è sempre molto piaciuta da quando una coppia di miei amici ha fatto come bomboniera di nozze un sottopentola piccolino in ferro battuto con la mattonella di porcellana di "Caltagirone" con le loro iniziali... Davvero simpatica come idea. Non sono capace di lavorare il ferro battuto (mio padre si che lo era...) e quindi io passo direttamente alla mattonella.
Anche qui la procedura è molto semplice.
Prima di tutto si sgrassa la mattonella con sgrassatore o alcool e se è molto lucida, passiamo uno strato di CEMENTITE.
Si da una base di bianco e poi si procede alla stesura del colore prescelto. La mattonella in questione è un avanzo come dicevo quindi come prezzo direi zero.... La gallina è un ritaglio da una carta da regalo anche un pò scadente ma per la decorazione è perfetta.
Allora, ho steso il colore ROSSO e poi ho incollato la gallina precedentemente ammorbidita in acqua e tuffata nella COLLA VINILICA diluita al 50%.
I "ghirigori" dorati sono stati fatti con un UNIPOSCA color ORO così come il bordino della gallina stessa. Ovviamente ad ogni step si deve lasciare asciugare....Ecco perchè di solito, visto che sono un'impaziente, ne faccio più di una alla volta... Ecco si seguito altre due con delle nature morte sempre prese dalla carta regalo.

Alla fine passare almeno 3 mani di flatting!
Per non "graffiare" la superficie su cui si deve posare questo simpatico oggettino, ho incollato al di sotto dei feltrini autoadesivi...Per capirci, quelli che si mettono sotto gli zampi delle sedie...
Secondo me questi piccoli lavori sono ottimi per un pensierino quando si va a trovare qualcuno a casa...BUON CAFFE'!

mercoledì 8 agosto 2012

BARATTOLONE DELLA NUTELLA!
Eccomi ancora qui!
Veloce stamattina perchè sto quasi x uscire....
Questo barattolo era stato conservato da mia madre in uno scatolone.
Si tratta di un barattolo di Nutella ma credo sia un formato speciale perchè sarà stata più di 1 Kg... Non saprei dirlo ma al supermercato non ne vedo di così grandi....
Stavo per buttarlo perchè volevo fare un po' di spazio e poi ho avuto una simpatica "folgorazione" Ho pensato ad un bel barattolo dove mettere i biscotti nella dispensa... Mi piacciono i barattoli con il coperchio ricoperto stile "Country" ma è antipatico dover ogni volta, togliere la stoffa e rimetterla quando si devono aprire..
Allora ecco la soluzione: Colla a caldo e un po' di pazienza! Forse non serve aggiungere molto..
Comunque ho tagliato con le forbici zig zag un disco di stoffa prendendo la misura dal coperchio stesso, calcolando più o meno quanto volevo che "sporgesse". Ho incollato la stoffa sul coperchio con la colla a caldo e anche sul bordo in almeno 8 punti.
Ho ritagliato una striscia di stoffa dello stesso spessore del coperchio e così lo ho "fasciato" sempre con la colla a caldo, fermando meglio la stoffa già incollata.
Infine un rettangolo di stoffa x fare la targhetta ed un cartoncino sul quale ho scritto "biscotti".
W LA COLLA A CALDO!

domenica 5 agosto 2012

BARATTOLO DI LATTA (Confezione del latte in polvere)
Ecco, questa è una di quelle cose che mi fanno impazzire...Riciclare un oggetto banale e farlo diventare particolare.
Mi sento felice e appagata quando riesco a "riciclare" qualcosa...Lo faccio anche con i regali che ricevo io o per le mie figlie.... Ti capita di ricevere un regalo....Non dico "brutto" ma che non ti entusiasmi...E allora lo metto via e alla prima occasione lo "dono" a chi probabilmente saprà volergli + bene di me!
Ovviamente anche questa è un'arte perchè si deve cambiare la confezione, sistemare tutto per bene, allegare un bel biglietto e, al momento della consegna, "motivare" addirittura la decisione di regalare quell'oggetto a "quella persona"...Un esempio? "Vedi, dato che tuo figlio ama camminare scalzo, ho pensato di regalargli questi 6 paia di "antiscivolo"....Sai, con le mie lo vedo che non sono mai abbastanza!!"  Chiaro?
Ma adesso torniamo al motivo di tutto ciò: RICICLARE. E' davvero importante e non è sbagliato! Al lavoro utilizziamo i fogli A4 scritti da una sola facciata, per fare piccoli block notes, per stampe interne etc... Da un supermercato mi faccio dare i manifesti delle "offerte" e li utilizzo come carta da imballaggio, per fare disegnare le mie bimbe e, una volta x una recita, sono serviti per decorare la scenografia!
Quello nella foto è uno dei tantissimi barattoli utilizzati nella prima infanzia delle mie figlie. Si tratta del barattolo di latta del latte in polvere, la confezione piccola. Ma potrebbe essere quello del caffè d'orzo, del biscotto granulato etc...
La difficoltà qui è solo nella base.
Prima di tutto si deve "sgrassare" bene il contenitore con uno sgrassatore o con alcool.
Poi si deve procedere stendendo una base di CEMENTITE oppure la base apposita per decoupage su oggetti lucidi... Saltando questa fase, si rischia di vedere la decorazione "staccarsi" come la buccia dell'uovo sodo per mancanza di aderenza...
Una volta asciugata la base, procedete con la stesura del colore che più vi piace oppure, in questo caso, applicate il decoro con il tovagliolino.
Basta dare una mano di COLLA SPRAY (migliore se si usa il tovagliolo) e fare attenzione alla velocità anche perchè questo tipo di colla non consente di riposizionare il tovagliolo.
ALTRA difficoltà sta nel non esagerare nell'appesantire il bordo del barattolo perchè facendolo diventare troppo spesso, rischiamo di non poter rimettere il coperchio di gomma che comunque farebbe "attrito" e rovinerebbe la decorazione. Secondo me questo oggetto può stare molto bene in cucina per gli usi più svariati oppure, effettuando una fessura sul coperchio può essere un simpatico salvadanaio con possibilità di "prelievo"...




mercoledì 1 agosto 2012

scatoline da comodino

SCATOLINE (da comodino)
Semplicissime da realizzare...Qui la differenza la fa solo il tipo di colore scelto.
Si tratta di semplici scatoline di legno comprate da un "cinese" (saluto tutti i cinesi che rovinano la nostra economia ma ci fanno arrivare a fine mese!). Costo di ogni scatolina 1 Euro!
Levigate a dovere e dipinte senza smontare le cerniere, con ROSA ANTICO BRILLANTE e color RAME BRILLANTE. Non ho smontato le cerniere perchè una volta l'ho fatto con un cofanetto e rimontandole non sono tornate come erano. Quindi, santa pazienza e pennellino piccolo per dipingere senza colorare le chiusure....
Gli angioletti non credo si debbano commentare ma, una volta asciutta sia la vernice acrilica che la colla, si può fare un bordino dorato attorno alla figura, davvero d'effetto! Bella idea secondo me per una bomboniera non troppo impegnativa oppure per regalare un gioiello! Ovviamente, alla fine lucidare con flatting!



Piatto in fiore


piatto in fiore

PIATTO IN FIORE...
La mia amica Emanuela mi ha aiutato ad aprire questa paginetta che spero sia utile a qualcuno o a qualcosa...
Mi ha detto "Scegli una foto da pubblicare" ed io ho selezionato questo piatto...
Si tratta di una di quelle "scifette" di legno che si comprano nelle fiere o nei mercatini, dove magari si mangia la polenta...Era una confezione da 4 pezzi ed uno è questo qui...
Ovviamente si tratta di decoupage..
Ho iniziato circa 9 anni fa ad innamorarmi di questa tecnica. Mi ero appena sposata e nel vicolo sotto casa c'era anche un negozietto "DECORART" che , neanche a farlo a posta, vendeva proprio tutto il necessario per il bricolage, la decorazione, il faidatè... La proprietaria, Francesca, una ragazza solare e dolcissima che oltre a vendere le sue meravigliose creazioni dispensava consigli e accorgimenti per essere sempre più competenti...  Da qualche tempo però il negozietto delle meraviglie ha chiuso... Scherzando dico che è perchè mi sono traferita ed ho smesso di lasciare lì il mio stipendio...
Poi sono rimasta incinta della mia meravigliosa FLAVIA e finchè non è nata lei ho continuato a "impiastricciare" tutto quello che trovavo. Ad onor del vero c'è da dire che ho anche fatto una di quelle raccolte dell'edicola "KIT DECOUPAGE" DI FABBRI EDITORI, molto carina e ben fatta, con ogni uscita poi mi arrivava anche un oggetto da decorare e l'eventuale materiale da utilizzare, carta, tovagliolino etc...
Dopo la nascita della mia bella bimba ho preso un grosso scatolone ed ho archiviato pennelli, colori acrilici, flatting, stampe, decori ed oggetti più o meno completati.
Lo scatolone in questione è stato riaperto da circa 6 mesi dopo 2 traslochi, la morte del mio papà e l'arrivo della mia seconda figlia SARA!
Mi sono entusiasmata subito perchè fra l'altro, i colori che credevo ormai asciutti erano invece ancora utilizzabili...Il mio "tesoro" era ancora lì!!
MA adesso veniamo all'oggetto qui sopra.... Come dicevo è quella che dalle mie parti si chiama "scifetta" di legno. La confezione da 4 pezzi costa circa 5 euro.
Per prima cosa ho levigato il piatto con la carta vetrata e poi ho passato una base di BIANCO OPACO sul fondo.
Ho realizzato quel colore grigio mescolando il bianco con un po' di color TERRA e con un pennello "stropicciato" ho dato un leggero effetto antichizzato.
Lasciato ad asciugare ho ritagliato l'immagine floreale e prima di applicarla con la COLLA VINILICA (diluita con acqua) l'ho messa a mollo per ammorbidirla ed evitare di fare uscire "rigonfiamenti". Lasciato il tutto ad asciugare ho poi concluso con 3 mani di flatting lucido.
Adesso, così trattato, il piatto può essere anche lavato con un panno bagnato (OVVIAMENTE NIENTE LAVASTOVIGLIE).
Dove si trova questo oggetto? Adesso è nel soggiorno di mia cognata a Modica, montato su un simpatico cavalletto porta piatto.
Sinceramente non mi sento di vendere queste cose che faccio anche se non nego che non mi dispiacerebbe poter "vivere" di questa mia passione...Preferisco fare dei regali con o senza occasione a chi magari è in grado di capire la passione che metto nel realizzare questi oggetti "superflui"...
....non A TEMPO PERSO....Di cose da fare ne ho davvero tante ma infondo si vive una sola volta!!!